Il forno a microonde (2/3)

Ottenere ottimi risultati con la cucina al forno a microonde non è poi difficile, bastano pochi ed elementari accorgimenti per favorire la cottura. Queste tecniche di base vi aiuteranno per la realizzazione di manicaretti sempre più gustosi. Coprire gli alimenti in modo adeguato non è affatto secondario, leggerete questo ed altro nei nostri articoli sul forno a microonde!

Come coprire e cuocere gli alimenti nel forno a microonde.
Le differenze fondamentali tra la cucina tradizionale sui fornelli e quella al microonde si delineano nel modo in cui il cibo viene scaldato. Sui fornelli si genera un tipo di calore che dal basso va verso l'alto, ecco perché, di tanto in tanto, dobbiamo girare i cibi preparati per evitare che possano bruciarsi.
Nel microonde questo non accade dato che gli alimenti vengono cotti in tutte le direzioni fino ad una profondità che varia dai 2 ai 4 centimetri.
L'interno degli alimenti cuoce per trasmissione di calore, come potrebbe accadere in un forno tradizionale che riceve calore in alto ed in basso grazie alle resistenze elettriche.
Per facilitare la cottura uniforme sono necessari alcuni accorgimenti, ad esempio, se cuciniamo degli ortaggi che non richiedono l'uso di acqua e per ottenere una cottura al vapore, sarà necessario metterli in una pirofila coperta con un coperchio ermetico oppure coprirli semplicemente con carta pellicola. Non fuoriuscendo, il vapore cuoce più velocemente le verdure ed in modo più uniforme. Quando usiamo la carta pellicola, dovremmo tener presente che la cottura di alcuni cibi deve necessariamente far fuoriuscire il vapore ( arrosti, stufati ecc.), quindi sarebbe utile lasciare un angolo del contenitore non coperto quando la stendiamo. Sarà sufficiente ripiegarla per garantire che il vapore abbia una via d'uscita. I cibi che hanno grosse dimensioni vanno girati di tanto in tanto mentre quelli che hanno uno spessore diverso vanno fatti cuocere disposti ad anello, con la parte più bassa rivolta verso il centro del forno. Ancora, per la protezione dei cibi più voluminosi, possiamo utilizzare della carta stagnola, coprendoli si evita infatti che cuociano troppo o che possano bruciare e seccarsi.
Se non avete a disposizione un contenitore con chiusura ermetica per microonde potete anche utilizzare un foglio di carta oleata posto tra il coperchio ed il contenitore stesso. Serve a trattenere l'umidità e a far cuocere il cibo in modo che diventi più morbido. La carta oleata serve inoltre per mantenere caldi i piatti preparati e ad evitare che gli alimenti possano produrre schizzi all'interno del forno a microonde.
La carta da cucina si rivela particolarmente utile in almeno due situazioni: quando riscaldiamo al forno il pane - poiché evita che l'umidità rimanga in superficie e quindi lo rende morbido ma non gommoso - e ancora, quando vogliamo cuocere alimenti che per loro stessa natura (es: pancetta, alimenti grassi) tendono a schizzare, infatti assorbe umidità e grassi in eccesso. Spostare il cibo all'interno del forno consente una cottura più uniforme perché non permette che si possa cuocere maggiormente da un lato piuttosto che da un altro. Accade infatti che i bordi esterni delle casseruole utilizzate tendano ad essere più caldi poiché subiscono una maggiore esposizione alle microonde. L'ultima operazione che consigliamo riguarda soprattutto i dolci o gli alimenti che devono cuocere in maniera uniforme per motivi di lievitazione. Girate ogni tanto il piatto del forno se non avete a disposizione un forno con piatto girevole che, per dirla tutta, risolve enormemente i problemi legati ad una cottura poco uniforme.


Ultima modifica: 19/01/2007

Cucina e Ricette
Ricette, vini e menù di cucina italiana ed etnica




Pubblicità
sulle pagine di
Cucina e Ricette

Clicca qui!


Ricette veloci
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette facili
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette di pesce
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette vegetariane
Primi piatti
Secondi piatti
Cucina italianaCucina etnicaCucina creativaRicette in libertàRubricheAlimentazioneCucina nel Web




Le ricette
più fresche

e i nuovi articoli, senza muovere un dito.
Clicca qui!
© 2004-2015 www.cucinaericette.it - Influsso Web Agency Firenze - P.IVA 06308110482 - Privacy Policy - Cookie policy

Questo sito non è una testata giornalistica con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. L’autore non ha alcuna responsabilità per i siti segnalti; il fatto che il sito fornisca dei collegamenti a siti esterni non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità.